Casa dolce casa. Rendiamo bella e accogliente casa nostra…risparmiando!

lavori e fiducia.

Nell’ultimo post ho parlato degli interventi in casa. Spesso conviene imparare a fare da sè, o comunque è importante seguire in prima persona i lavori.

Con questo non  voglio sminuire i professionisti e gli artigiani che come è ben noto sono spesso pieni di lavoro. Se vengono chiamati per inezie alla fine fatturano comunque il tempo e la chiamata che abbiamo fatto, quindi anche a fronte di lavori semplici sono costretti a chiedere molti soldi.

Magari ci mettono vicino qualche spesa extra di materiale per arrotondare. Cosa che non possono fare se si trovano davanti una persona che è competente nel loro lavoro, che parla il loro linguaggio, e che quindi dimostra di avere la consapevolezza di quello che sta pagando.

Alla fine questo genere di esperienza permette di capire, qualora non fossi in grado di affidarti al fai da te, se la persona che sta lavorando per te, lavora bene ed è una persona seria.

Ti dico questo perchè, a fronte di figure professionali sicuramente molto valide, ci sono “artigiani” che non sono affatto tali.

Non si tratta neccessariamente di figure improvvisate, la maggior parte dei casi di persone completamente inefficenti che ho incontrato in realtà operavano da anni. Ma in che maniera? A mio parere senza mai mettersi in discussione.

Escludendo i truffatori che mi chiedevano 1000 euro per stringere un paio di viti, spesso ho incontrato persone che dopo i primi mesi di apprendistato non hanno più voluto evolversi. Non vogliono pensieri, fanno lo stesso lavoro da 20 anni in modo acritico. Quello che hanno imparato vent’anni fa deve andare bene ancora oggi. Mi colpisce che spesso lavorano in automatico spegnendo il cervello.

Una volta ho procurato a un idraulico che mi stava rifacendo il bagno, un pezzo che mi aveva chiesto. Ho dovuto andarmene per motivi personali senza seguire il lavoro e al mio ritorno, dopo tre ore, non aveva ancora fatto nulla. Stava ancora tentando di montare il pezzo e già alludeva a difetti del sanitario che avevo acquistato. L’ho guardato sblaordito e gli ho detto: <<guarda che lo stai montando al contrario>>. Non avevo mai visto fare quel tipo di lavoro, ma è bastato usare un filo di logica. In pochi minuti il pezzo era montato.

Non serve aggiungere che, siccome aveva perso il pomeriggio, ha provato a mettermi in conto le ore di lavoro.

Immagino la tipica signora anziana del tutto estranea a questo genere di cose: avrebbe comprato un sanitario nuovo, e avrebbe pagato un sacco di soldi in più al “professionista”.

Alla fine deve diventare anche una questione di fiducia.

Impara ad avere fiducia in primis di te. Fatti un po’ di esperienza e competenze, questo vale soprattutto per le donne. Purtroppo ci sono “artigiani” che appena vedono una donna, pensano che non abbia alba di quello che fanno, in quanto “lavoro da uomini”, e spesso cercano di approfittarsene.

Una volta che avrai fiducia nelle tue capacità di valutazione, saprai a chi dare fiducia per i lavori di casa.

Ripeto, esistono moltissimi artigiani professionali che fanno onestamente e con grande competenza il loro lavoro.

Avere un po’ di esperienza, o meglio, capire il linguaggio degli interventi in casa, oltre a fare risparmiare soldi facendo i lavori in autonomia, permette di distinguere i veri artigiani dagli incompetenti.

 

 

 

 

 

 

 

Vivo la mia casa.

Annunci

Commenti su: "lavori e fiducia." (3)

  1. Ciao scusa se rispondo ora ho visto che hai lasciato due commenti al blog te lo ricordo ComeUnaFoglia grazie gentilissimo :o) ho letto alcune pagine del blog me lo devo ricordare anzi me lo segno è utilissimo. Spero di imparare a usare bene questa piattaforma. Baci
    Silvia

  2. scegliere un’Artigiano non e’ mai cosa semplice.

    troppo spesso si valuta l’importo a dispetto dell’Applicatore.

    nella cerchia delle nostre amicizie vi sono molte persone che possono consigliarci il giusto Artigiano.

    consiglio sempre di chiedere “in giro” e valutare esperienze altrui,
    ovviamente nn dato tutto per scontato o per Oro colato…a volte basta un lavorino ben fatto o un piccolo errore ad abbattere o rivalutare la Professionalità!

    ma se due o Tre persone vi parlano bene dell’Artigiano….be’ e’ gia’ un passo Avanti!

    • giusto! troppo spesso si valuta l’importa. eppure ti assicuro che ho incontrato gente che lavorava malissimo e chiedeva un sacco di soldi lo stesso. spesso le tariffe sono una questione “emotiva”, oltre che professionale.
      non c’entra molto con gli artigiani, ma mi ha colpito un discorso che ho fatto un giorno con un web designer. gli ho chiesto quanto facevano pagare in media per un sito standard. mi ha risposto che facevano pagare in base a quello che il cliente sembrava disposto a pagare.
      a volte penso che funzioni così un po’ anche con gli artigiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: