Casa dolce casa. Rendiamo bella e accogliente casa nostra…risparmiando!

Archivio per la categoria ‘lavori’

Vienna mi fa pensare…

Siamo praticamente a Ferragosto. Sono tutti in vacanza e nessuno legge i blog! 🙂

In questi giorni sono in una villetta a schiera di un residence al mare. In vacanza? Magari!

Ho acquistato una casa all’asta e la sto mettendo un po’ a posto. Quindi lavoro tutto il giorno e vedo dalla finestra persone che si divertono in piscina. 🙂

Che ci vuoi fare.

La maggior parte dei turisti sono austriaci e questo mi ha dato da pensare.

Mi piace molto l’Austria.

Ogni volta che ci vado mi trovo molto bene. Ma che dico, non bene, benissimo!

Le strade sono pulite, la natura è bellissima e si respira un’atmosfera particolare. Le città inoltre sono molto curate e ben tenute. Salisburgo, Graz, Villach, Vienna, città bellissime e a misura d’uomo.

Già Vienna.

Il mio amico Max Soldini mi ha chiesto di parlare di Vienna in un post.

Non posso considerarmi un esperto di Vienna. Ci sono stato solamente come turista. Adoro Vienna e ripensarci mi ha fatto nascere delle riflessioni e una curiosità, e mi piacerebbe molto sapere quello che pensi.

Per questo motivo domani posterò un sondaggio.

Voglio proprio sentire altre campane e scoprire altri punti di vista.

Intanto buona serata, forse si fa in tempo ancora a vedere qualche stella cadente!

Goditi una foto della piscina dove si divertono gli austriaci nel residence dove mi trovo adesso.

Vivo la mia casa

lavori e fiducia.

Nell’ultimo post ho parlato degli interventi in casa. Spesso conviene imparare a fare da sè, o comunque è importante seguire in prima persona i lavori.

Con questo non  voglio sminuire i professionisti e gli artigiani che come è ben noto sono spesso pieni di lavoro. Se vengono chiamati per inezie alla fine fatturano comunque il tempo e la chiamata che abbiamo fatto, quindi anche a fronte di lavori semplici sono costretti a chiedere molti soldi.

Magari ci mettono vicino qualche spesa extra di materiale per arrotondare. Cosa che non possono fare se si trovano davanti una persona che è competente nel loro lavoro, che parla il loro linguaggio, e che quindi dimostra di avere la consapevolezza di quello che sta pagando.

Alla fine questo genere di esperienza permette di capire, qualora non fossi in grado di affidarti al fai da te, se la persona che sta lavorando per te, lavora bene ed è una persona seria.

Ti dico questo perchè, a fronte di figure professionali sicuramente molto valide, ci sono “artigiani” che non sono affatto tali.

Non si tratta neccessariamente di figure improvvisate, la maggior parte dei casi di persone completamente inefficenti che ho incontrato in realtà operavano da anni. Ma in che maniera? A mio parere senza mai mettersi in discussione.

Escludendo i truffatori che mi chiedevano 1000 euro per stringere un paio di viti, spesso ho incontrato persone che dopo i primi mesi di apprendistato non hanno più voluto evolversi. Non vogliono pensieri, fanno lo stesso lavoro da 20 anni in modo acritico. Quello che hanno imparato vent’anni fa deve andare bene ancora oggi. Mi colpisce che spesso lavorano in automatico spegnendo il cervello.

Una volta ho procurato a un idraulico che mi stava rifacendo il bagno, un pezzo che mi aveva chiesto. Ho dovuto andarmene per motivi personali senza seguire il lavoro e al mio ritorno, dopo tre ore, non aveva ancora fatto nulla. Stava ancora tentando di montare il pezzo e già alludeva a difetti del sanitario che avevo acquistato. L’ho guardato sblaordito e gli ho detto: <<guarda che lo stai montando al contrario>>. Non avevo mai visto fare quel tipo di lavoro, ma è bastato usare un filo di logica. In pochi minuti il pezzo era montato.

Non serve aggiungere che, siccome aveva perso il pomeriggio, ha provato a mettermi in conto le ore di lavoro.

Immagino la tipica signora anziana del tutto estranea a questo genere di cose: avrebbe comprato un sanitario nuovo, e avrebbe pagato un sacco di soldi in più al “professionista”.

Alla fine deve diventare anche una questione di fiducia.

Impara ad avere fiducia in primis di te. Fatti un po’ di esperienza e competenze, questo vale soprattutto per le donne. Purtroppo ci sono “artigiani” che appena vedono una donna, pensano che non abbia alba di quello che fanno, in quanto “lavoro da uomini”, e spesso cercano di approfittarsene.

Una volta che avrai fiducia nelle tue capacità di valutazione, saprai a chi dare fiducia per i lavori di casa.

Ripeto, esistono moltissimi artigiani professionali che fanno onestamente e con grande competenza il loro lavoro.

Avere un po’ di esperienza, o meglio, capire il linguaggio degli interventi in casa, oltre a fare risparmiare soldi facendo i lavori in autonomia, permette di distinguere i veri artigiani dagli incompetenti.

 

 

 

 

 

 

 

Vivo la mia casa.

cosa conviene?

Oggi ho voglia di fare qualche calcolo.

Ho già toccato l’argomento in un vecchio post dove parlavo del fai da te.

Quando si fanno lavori in casa è importante fare attente valutazioni.

Ad esempio io ritengo sbagliato chiamare i professionisti per i lavori minori, quelli per cui si può imparare ad arrangiarsi da soli.

La maggior parte delle volte conviene comunque esserci.

Faccio un esempio pratico.

Un po’ di tempo fa ho parlato con una persona che mi ha detto: << ho avuto la fortuna di rimanere per un periodo senza lavoro>>.

Potresti rimanere stupito da questa frase, eppure mi sento di condividere in pieno l’affermazione di questa persona. Ascolta il resto.

Questa persona ha poi aggiunto: <<sai, dovevo ristrutturare casa e fare degli interventi piuttosto radicali e prima di perdere il lavoro ho fatto dei preventivi. Mi sarebbe costato parecchie decine di migliaia di euro. La casa aveva davvero bisogno di interventi, e per questo motivo, mentre ero disoccupato e mentre lavorava mia moglie, ho deciso di seguire personalmente i lavori. Ho seguito i singoli artigiani coordinandoli, ho reperito io i materiali e molte cose che una volta non sapevo fare, ho imparato a farle. Mi sono fatto moltissimi lavori da solo. Risultato? Poco più di 6 mesi di lavori e 20000 euro risparmiati sui preventivi>>.

Devo ripeterlo? 20000 euro!

Ora facciamo due conti. Considerando che la paga annuale di questa persona è di circa 17000 euro annui, e considerando che poco dopo ha trovato un altro lavoro, diciamo che con sei mesi di lavoro ha in tasca più di quanto avrebbe avuto lavorando un anno e affidando a una gestione totalmente esterna la ristrutturazione di casa sua.

Ti sembra poco?

Secondo me da questa esperienza ha tratto altri vantaggi che gli torneranno molto utili in futuro.

Ho appena usato questa parola: esperienza.

Ora sa che in moltissimi casi può risolversi da solo piccoli interventi in casa. Ha l’esperienza per farlo. Senza contare, che lavorando su casa sua aveva una motivazione molto forte affinchè tutto procedesse per il meglio. Di conseguenza ha seguito il tutto con una cura che solo una persona che è legata emotivamente alla propria casa può avere.

Ricordati, accumulando un po’ di esperienza puoi rispamiare molti soldi, e ti assicuro che non è questo l’unico vantaggio. Diciamo che fai un investimento a lungo termine sulla tua casa e i tuoi risparmi.

Chi ha le informazioni decide. Vale in tutti i campi della vita, e vale anche per quanto riguarda la casa.

Nel prossimo post parlerò degli altri vantaggi a lungo termine che questo genere di esperienze porta.

Ricorda! Chi ha l’informazione comanda.

Vivo la mia casa.

 

Fai da te

Ieri ho passato un paio d’ore a mettere impregnante sugli infissi e sulle travi della casetta per gli attrezzi che ho in giardino.

Non mi diverto per niente a fare questo tipo di lavori. Non mi piace il fai da te.

Certo, alla fine quando ho finito il lavoro provo una certa soddisfazione. In genere provo

soddisfazione per i lavori fatti, ma anche per i soldi risparmiati!

Eh sì, chiamare qualcuno per fare i lavori in casa costa! Eccome se costa.

Ma siamo sicuri che conviene sempre “arrangiarsi” da soli?

La risposta esatta è Dipende.

Prima di decidere è importante farsi alcune domande:

1)Quanto è scocciante o è piacevole fare questo lavoro? Se proprio non ti piace o detesti il fai da te e alla fine del lavoro non provi la minima soddisfazione, probabilmente farai il lavoro male. Se ami in maniera totale il fai da te, probabilmente farai degli ottimi lavori la maggior parte delle volte, o almeno fino a quando non ti ostinerai a fare con le tue mani qualcosa che richiede un macchinario specifico che tu non possiedi. Oppure il fai da te potrebbe non essere più così conveniente se ti riempi di costosissimi attrezzi e macchinari che userai un paio di volte soltanto.

2)A quanto ammonta il tempo libero a disposizione? E soprattutto a quanto ammonta il guadagno per il tempo di lavoro? Se hai tanto tempo a tua disposizione probabilmente ti converrà quasi sempre fare le cose in proprio, per ovvie ragioni.

Oltrettutto più pratichi più esperienza fai e meglio ti riusciranno i lavori in seguito.

Se hai poco tempo perchè hai altri impegni professionali fai un rapido calcolo: quante ore sono neccessarie per un lavoro? Quanto guadagno di solito nello stesso tempo? Quanto mi costerebbe chiamare un professionista? Se la risposta è che quanto guadagni è inferiore al costo del professionista non c’è alcun dubbio! Fai per conto tuo. Se guadagni, a parità di tempo, quanto ti costa un professionista, fai lo stesso per conto tuo! O meglio, la prima volta chiama un professionista, aiutalo e segui il suo lavoro. Imparerai per le prossime volte, non subirai fregature e potrai personalizzare molto di più la tua casa.

Lo sai perchè non subirai fregature? Perchè anche se non saprai eseguire il lavoro da solo, potrai comunque avere le idee chiare su cosa stanno facendo a casa tua e su quanti soldi possono chiederti.

Quindi se non guadagni, a parità di tempo, almeno il 50% in più del costo di una prestazione del professionista (sommato al costo dei materiali), ti conviene fare da te o almeno seguire i lavori qualche volta per valutare meglio le prestazioni e i costi.

E soprattutto: cerca di andare sempre tu in giro a reperire i materiali! Probabilmente imparerai un sacco di cose parlando con il personale di vendita e confrontando i prodotti; il professionista lavorerà meno ore (con tuo risparmio), e potresti avere qualche piacevole sulla fattura finale. Magari scoprendo che fino ad oggi ti erano stati presentati prezzi di materiali piuttosto gonfiati!

La casa perfetta non esiste, ma mettendoci mano e dirigendo in prima persona i lavori ci si può avvicinare sempre un po’ di più!

 

vivo la mia casa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: