Casa dolce casa. Rendiamo bella e accogliente casa nostra…risparmiando!

Articoli con tag ‘bamboo’

Bamboo

Nel precedente post ho parlato del mio dichiarato amore per il teak.

Chi ama i pavimenti in legno potrebbe trovare interessante un prodotto che si sta affermando in questi ultimi anni: il bamboo.

Ho detto che quando sono andato a vivere nella casa in cui abito sono sceso a compromessi. Il compromesso era tra ciò che c’era prima, i costi e i tempi dei lavori da fare per venire incontro ai miei gusti, e il valore aggiunto che la casa ne avrebbe ricevuto.

In questo caso, stimando di rimanere a vivere nella mia attuale casa solo per qualche anno, ho deciso che alcuni lavori non avrebbero portato un valore percepito alla casa, ma avrei dovuto andare incontro a spese e tempi più lunghi solo per mio esclusivo gusto personale.

Per questo motivo ho lasciato nelle camere i pavimenti in “parquet” prefinito già presenti, visto che li ho trovati in ottime condizioni.

Se avessi scelto di cambiarli, con tutta probabilità avrei scelto pavimenti in bambooo.

Adoro il teak, come mi piace l’olivo, il merbau e generalmente i legni “rossi”.

Eppure trovo il bamboo bellissimo: mi sa di esotico e moderno allo stesso tempo.

Se non sono trattati i parquet di bamboo sono molto chiari, ottimi per case non luminosissime o per chi, come me, apprezza gli spazi estremamente luminosi.

Il parquet di bamboo può avere finiture verticali o orrizzontali, a seconda di come è lavorata la pianta. Io personalmente preferisco la finitura verticale, più simile al listone in legno tradizionale. Gli estimatori degli arredamenti più esotici preferiranno la finitura orrizzontale.

Il bamboo inoltre è molto più ecosostenibile di qualsiasi altro albero. Infatti non è propriamente nemmeno un albero, ma un’erba infestante che si moltiplica in un brevissimo arco di tempo (in meno di 5 anni può raggiungere i 20 metri di altezza), e non ha bisogno di fertilizzanti.

Per quanto riguarda la resistenza ai graffi è uno dei legni più robusti e si attesta a una durezza di 4,7 nella scala di Brinnel. Il teak per esempio ha un valore medio di 3,5. in pratica è equiparabile alle essenze dei legni più duri e solo pochi alberi (come ad esempio l’olivo) possono superarlo in durezza.

C’è un ultimo particolare non da poco conto, costa significativamente meno della media dei parquet tradizionali.

Personalmente adoro i legni chiari associati a mobili bianchi in stile moderno e con una scelta minimalista degli accessori.

In particolare vedo benissimo un accostamento bamboo nei pavimenti, bianco lucido nelle finiture dei mobili e richiami alla pietra negli accessori o nelle mura. Trovo che il contrasto moderno/antico o moderno/rustico possa dare molta soddisfazione e dei risultati veramente eccezionali, per esempio scegliendo pavimenti in bamboo in stanze con inserti in sasso.

Scegliendo accostamenti adatti e sviluppando un po’ la creatività si possono ottenere case da”catalogo” con una spesa ridotta (o comunque molto inferiore alle aspettative).

Vivo la mia casa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: