Casa dolce casa. Rendiamo bella e accogliente casa nostra…risparmiando!

Articoli con tag ‘led’

Luci led.

Hai presente i led?

Le luci al led hanno tantissime tipologie di utilizzo: semafori, luci posizione auto, illuminazione di casa, telecomandi, segnalazione, decorazione, pannelli per i televisori di ultima generazione, ecc…

Quello che piace sempre più dei led è la loro estrema versatilità. I risparmi sono molto bassi, sono utilizzabili in sicurezza perchè utilizzano una bassa tensione elettrica, durano molto più a lungo dell’illuminazione tradizionale e sono più resistenti (non soffrono sollecitazioni meccaniche, urti,ecc…). Di contro costano ancora tanto.

Oggi voglio parlare dei led usati in funzione decorativa.

In realtà  la loro funzione raramente è solo decorativa. Quello che può sembrare puramente estetico, molte volte ha utili risvolti pratici.

Ok lo ammetto che non so proprio cucinare. Per me i led nei sottopensili della cucina sono per lo più un fattore estetico. In realtà lo so che sono molto pratici se si lavora sul top!

Ad ogni modo visitando i mobilifici c’è da restare stregati dai giochi di luce che i led nei sottopensili riescono a creare.

Spesso i mobilifici stessi fanno pagare fior di quattrini questa aggiunta.

Molte persone vedendo che io ho i led nei sottopensili in cucina mi hanno detto:” li avrei voluti anche io, ma con quello che me li facevano pagare…”.

In particolare i led stanno benissimo con le finiture moderne e lucide. E sono bellissimi anche in soggiorno o sul pavimento. O incastonati in pannelli di cartongesso.

Avere striscie di led in casa è alla portata di tutti. Con poche decine di euro ci sono soluzioni per tutte le tasche, a patto di arrangiarsi un po’ da soli.

Dicevo che i led danno il meglio di se con finiture lucide.

Nel caso di colori chiari esaltano la lucentezza. Nel caso di colori scuri, ad esempio il nero, danno un tocco in più di eleganza.

Nel caso di colori dalla forte personalità, sono utili per smussare un po’ gli eccessi che una tinta forte può portare con sè.

Inoltre si può giocare anche con le combinazioni di colore: con i led si può ottenere qualsiasi tinta. Esistono led che possono cambiare qualsiasi colore. Di solito si regolano con un telecomando. In questo caso si può cambiare letterlamente volto alla propria casa scegliendo il colore adatto all’esigenza.

Ecco che torna utile avere un arredamento bianco! La base è bianca e si aggiungono colori con la luce.

In questo caso si può valutare anche di dipingere le pareti con dello smalto bianco lucido, dando alla parete le sembianze di un pannello brillante, così da amplificare le tinte.

Quello che mi preme sottolineare è che non serve proprio pagare un sacco di soldi per avere effetti di luce particolari in casa.

Ad esempio per i led nei sottopensili bastano davvero poche decine di euro.

Esistono led che vanno attaccati alla presa di corrente e altri che sono alimentati a batteria, quindi estremamente versatili e posizionabili ovunque.

Per i sottopensili in cucina ho usato i led dell’ikea. 39 euro e un po’ di nastro adesivo bianco.

È bastato fare un semplice lavoro di adattamento dei fili e il gioco era fatto. (la foto è fatta col cellulare quindi di bassa qualità).

Esistono in commercio anche striscie led adattabili e tagliabili a piacimento, secondo le proprie esigenze.

Inoltre ci sono addirittura faretti multicolore per poter scelgliere la tinta dell’illuminazione stessa della stanza.

Ma si può andare oltre: fare corinici intorno a specchi incastonaati a pareti, giochi di luce dietro ai pannelli per le televisioni, esaltare strutture architettoniche o inserti in muratura… il limite è solo la fantasia.

Si può davvero cambiare volto alla propria casa con poche decine di euro!

Vivo la mia casa.

Ecco perchè mi piace il bianco (prima parte).

Ebbene sì, mi piace il bianco.

Adoro in particolare l’arredamento bianco. A dire il vero mi piacciono molto gli stili moderni, possibilmente dalle linee semplici e un po’ minimaliste.

A parte un bagno, tutta l’arredamento della mia casa è bianco. I mobili sono quasi tutti bianchi oppure a specchio (ma questa è un’altra storia) o in vetro chiaro.

Qualcuno mi ha obiettato che avere tutto bianco ricorda un ospedale. Non sono per niente d’accordo. Dipende tutto da come si riesce ad interpretare la propria casa.

Adoro il bianco per una serie di motivi.

Il primo motivo, il più ovvio, è che mi piace come colore. È vero, tecnicamente non è proprio un colore, però se andate a scegliere un’auto e vi chiedono di che colore la volete, se rispondete bianca capiscono immediatamente. Quindi il bianco, per il sentire comune, è un colore. A proposito, la mia auto è bianca. 😉

Ho avuto anche una bicicletta bianca. Non è certo l’unico colore che mi piace però è sicurmente uno dei miei preferiti.

Fino qui siamo nel campo dei gusti personali, quindi insindacabili.

Il bianco dà luminosità.

La luminosità in se rappresenta un valore aggiunto se si dà per scontato che un ambiente chiaro piaccia a tutti. Non è sempre così! Ho conosciuto persone che stanno bene al buio e a cui troppa luce dà fastidio. Un mio amico ha preferito usare l’arancione e il nero per arredare la casa. Gli piacciono le luci soffuse e gli ambienti intimi. Ho conosciuto persone molte introspettive che preferiscono avere la casa piena di mobili d’epoca scuri e pesanti tende color porpora.

Non siamo tutti uguali! In questo momento mi rivolgo a chi preferisce avere un ambiente luminoso.

Dicevo, il bianco dà luminosità.

Sembra un’ovvietà, ma non sempre ne teniamo conto. Capita molto molto spesso, entrando in un mobilificio, di rimanere stregati da cucine, soggiorni, camere o bagni dalle tinte di forte personalità. In particolare, se vi piacciono le finiture moderne laccate  o laminate lucide, troverete mobili davvero strepitosi. Purtroppo dopo l’eventuale acquisto ci si accorge che nella propria casa non rendono come in mobilificio. Naturlamente in casa porpria l’illuminazione è completamente diversa da quella del mobilificio, dove invece è costruita ad arte per esaltare le caratteristiche dei mobili esposti. Per questo motivo una volta montato il mobile in casa si possono avere delle delusioni.

Diciamo che scelgliendo mobili bianchi si va sempre sul sicuro.

Il bianco è un colore neutro, ed esalta la luminosità grazie alle sue doti “naturali”. Quasi impossibile sbagliare.

Naturalmente se il mobile scuro appena acquistato rende la casa troppo “buia” si può provare a migliorare la situazione cambiando l’illuminazione. Al giorno d’oggi con le luci a led si possono ottenere degli effetti luminosi fantastici. In particolare le luci a led sotto i penisili della cucina o nei mobili del soggiorno creano dei contrasti stupendi con le finiture lucide e valorizzano moltissimo le tinte scure, come del resto anche quelle chiare. Con le luci a led si possono davvero fare miracoli, e hanno il vantaggio di consumare pochissimo. Purtroppo sono ancora abbastanza costose, anche se i prezzi stanno diventando sempre più popolari. Questa soluzione, di solito, è valida solamente la sera, perchè di giorno difficilmente vi verrà voglia di accendere le luci e la casa vi sembrerà soltanto un pò troppo scura.

Dove solitamente compro i mobili  è molto difficile vederli tutti “infiocchettati” e al meglio delle loro potenzialità,  per cui non corro proprio questo rischio! 🙂

Insistete sempre per avere un campione del mobile scelto, possiblimente che sia grande come una mezza anta di un pensile. Portatelo a casa e osservate bene, prima di riportarlo indietro, che effetto fa a diverse ore del giorno e con le luci accese la sera.

La prima volta che ho arredato parzialmente un appartamento, ho voluto le ante della cucina colore antracite. Il venditore mi ha consigliato di tenere il colore antracite solo nella parte bassa dei mobili, e di scegliere il bianco per i pensili. Inizialmente ero contrario, poi per fortuna ho accettato il consiglio. La cucina sarebbe stata estremamente buia tutta monocroma.

Mi piace il bianco, ma anche se non mi piacesse non potrei certamente scegliere il nero per casa mia! Tuttalpiù potrei scelgiere un arredamento in stile rustico. Vivo in una vallata, quindi in una zona di per sè non luminosissima. Il bianco e le trasparenze mi aiutano ad avere una buona luce in casa, soprattutto nella stagione invernale quando il sole sta per tante ore nascosto dietro le montagne.

Vivo la mia casa!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: